Navigazione veloce

Bread and Roses

Riflessioni sul primo maggio

image_pdf

Il Primo maggio, segno di lotta e di conquiste. Il Primo maggio, segno di eguaglianza da raggiungere. Il Primo maggio anche per noi, oggi, è una data che impone la riflessione e l’azione concreta perché il primo articolo della Costituzione italiana trovi davvero realizzazione per tutti. Una Repubblica fondata sul lavoro: un lavoro inteso come servizio all’individuo e alla collettività e mai più come sfruttamento dell’uomo sull’uomo.

Il Liceo Candiani Bausch ha dedicato una puntata di Radioart  che ha coniugato il centenario della nascita di Gianni Rodari con la ricorrenza del Primo maggio: Gianni Rodari ha dedicato tra le più belle parole al mondo dei lavoratori e delle lavoratrici, tra poesia e impegno politico. Il titolo della nostra iniziativa può coincidere con Bread and roses, il pane e le rose, titolo di una canzone di lotta, famosa e popolare quanto il Quarto stato di Pelizza da Volpedo. Il pane e le rose, dichiarano le lavoratrici nella lotta per l’equità, dateci il pane e le rose: pane per tutti ma anche il diritto alla cultura, al sogno, agli ideali che possono e debbono costituire la meta del cambiamento.

Ad interpretare la canzone –in onda anche nella trasmissione radio –  alcuni allievi della prima musicale coordinati dal prof. Enrico Barbagli.  Lo scarno arrangiamento a cappella, senza strumenti, vuole creare la situazione più verosimile per questo canto di ribellione allo sfruttamento delle lavoratrici e dei lavoratori, di anelito non solo alla dignità degli stessi ma alla loro tensione verso l’arte che rende la vita piena di amore, bellezza e giustizia. “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” diceva Gesù, e questo canto del 1912, ripreso poi da tanti cantautori contemporanei, conserva le caratteristiche degli inni puritani pervasi da quell’etica protestante che con il capitalismo aveva i suoi controversi rapporti. Roses and bread è diventato anche un film di Ken Loach che invitiamo a vedere.

Vogliamo pubblicare il video degli studenti che a distanza hanno realizzato la loro performance. È anche un invito ad ascoltare la loro voce nella trasmissione radio che sarà in onda su Radioart (https://mariovoria.radioca.st) sino a domenica 3 maggio alle ore 22:00. Sarà poi disponibile –insieme alle prime due puntate- in podcast, sul sito del Liceo.  È emozionante vedere i volti degli allievi, protagonisti della performance:

Cantanti:Margherita Apicella, Isabel Anania, Sara Mascheroni e Mattia Malizia (allievi delle prof.sse Stefania Vietri e Silvia Del Turco)

Editing audio: Jacopo Morlacchi

Video: Thomas Tadini ed Enrico Barbagli.

Dunque: che il primo maggio sia tutti i giorni!